Vitamina D3 e anti-invecchiamento - La Guida alla longevità 2022

L'invecchiamento è un fenomeno naturale, ma nessuno vuole viverlo a causa di un gran numero di cambiamenti ad esso correlati, soprattutto in termini di salute e benessere fisico. Con l'avanzare dell'età, diventiamo naturalmente esposti a molte malattie croniche, a una scarsa forza muscolare e a una forma fisica generale. L'obiettivo finale di ogni uomo è rimanere in salute e sentirsi al meglio in qualsiasi fase della vita. Approfondiamo la guida anti-invecchiamento alla vitamina D e l'impatto che la carenza di vitamina D ha sull'invecchiamento.

Vitamina D anti-invecchiamento e longevità. Immagine di una coppia felice di mezza età e grafica del percorso di longevità con vitamina d3

Che cos'è la Vitamina D3?

Lavitamina D3 è un'importante vitamina liposolubile che ha un grande effetto sulla longevità e sul miglioramento della durata complessiva della vita, controllando le espressioni di quasi 900 geni del nostro corpo. Quasi 1,1 miliardi di persone in tutto il mondo soffrono di carenza di vitamina D3 e quindi soffrono di molti problemi legati alla vecchiaia. La vitamina D3 è risultata efficace nel controllare e ritardare il processo di invecchiamento e nell'aumentare la durata della vita complessiva.

Vitamina D3 e salute

È molto importante per la nostra salute scheletrica ed è un nutriente essenziale per ossa e muscoli sani. La ricerca ha anche spiegato il ruolo della vitamina D3 nella salute cardiaca e nel sistema immunitario.

È stato osservato che l'obesità e l'invecchiamento diminuiscono la capacità dell'organismo di utilizzare la vitamina D3. Un altro fattore importante che riduce la capacità dell'organismo di utilizzare la vitamina D3 è l'uso della protezione solare e l'evitare l'esposizione ai raggi UV.

Vitamina D3 e pelle sana

Nuovi studi hanno spiegato il ruolo della vitamina D3 nell'invecchiamento sano della pelle. Quando c'è una carenza di vitamina D3, sulla pelle compaiono rughe e linee sottili. Quindi, per combattere l'invecchiamento, è necessario assumere una quantità sufficiente di vitamina D3 nella routine quotidiana, poiché in età avanzata la sintesi di vitamina D3 è ridotta rispetto al normale, per cui è fondamentale assumerla attraverso la dieta e l'integrazione.

foto di donne con una pelle sana, la carenza di vitamina d L'invecchiamento può avere un impatto sulla pelle

Vitamina D3 e riparazione cellulare

Una funzione importante della vitamina D3 è il suo ruolo nel combattere l'infiammazione e nel prevenire i danni al DNA. Inoltre, una dose ottimale di vitamina D3 è essenziale per mantenere la lunga lunghezza dei telomeri (estremità dei cromosomi) che proteggono dai danni al DNA. Poiché la lunghezza dei telomeri diminuisce con l'avanzare dell'età, l'assunzione di una quantità sufficiente di vitamina D3 sarà efficace a questo proposito.

È stato condotto un esperimento per verificare la relazione tra il livello di vitamina D3 e la lunghezza dei telomeri. Il livello di vitamina D3 è stato registrato in 2160 donne di età compresa tra 18 e 79 anni. I segni genetici dell'invecchiamento sono stati registrati esaminando i globuli bianchi. Si è scoperto che i telomeri sono il fattore di misurazione più importante e affidabile per determinare l'età di una persona.

Con l'avanzare dell'età, la lunghezza dei telomeri diminuisce, rendendo il DNA instabile e soggetto a danni. Con il danneggiamento del DNA, la cellula alla fine muore e la morte cellulare è uno dei principali fattori che contribuiscono al processo di invecchiamento. Lo studio ha rilevato che le donne con carenza di vitamina D3 hanno una lunghezza dei telomeri inferiore rispetto alle donne della stessa età con alti livelli di vitamina D3.

L'infografica sui telomeri spiega come si riducono con l'invecchiamento e come si rompe il DNA.Quindi, dallo studio sopra citato è emerso chiaramente che le persone con alti livelli di vitamina D3 invecchiano più lentamente rispetto agli altri. Questo esperimento è una chiara prova della vitamina D3 come vitamina anti-invecchiamento e dimostra i suoi utili effetti su molte malattie legate all'età, come il cancro, il diabete e le malattie cardiovascolari.

Vitamina D e invecchiamento sano (l'integratore anti-invecchiamento?)

Gli studi hanno rilevato l'effetto della vitamina D3 nel moderare il sistema immunitario e aiuta a trattare le malattie del sistema immunitario come il diabete di tipo 1 e l'artrite reumatoide. Ecco perché si ritiene che la vitamina D3 riduca la mortalità in età avanzata e aiuti a invecchiare in modo sano.

Gli scienziati del King's College di Londra hanno condotto uno studio su 2000 donne, sostenendo che le donne con livelli più bassi di vitamina D3 presentavano più segni di invecchiamento biologico. Questo dimostra che la vitamina D3 è una sostanza anti-invecchiamento.

La carenza di vitamina D3 è stata collegata allo sviluppo di malattie metaboliche come il diabete, l'obesità e altri problemi correlati. Pertanto, ognuno di noi deve assumere una quantità sufficiente di vitamina D3 attraverso la dieta e gli integratori.

Dosi giornaliere raccomandate di vitamina D3

Il ruolo della vitamina D3 nella funzione muscolare è molto evidente e non ha bisogno di giustificazioni. La vitamina D3 riduce notevolmente i casi di fratture e danni alle ossa, soprattutto in età avanzata. Ecco perché negli adulti anziani si raccomanda di assumere 1000 UI/giorno di integratore di vitamina D3 per la salute delle ossa e dello scheletro in generale. È considerata una dose di vitamina D3 per un invecchiamento sano.

L'Istituto di Medicina ha pubblicato un rapporto sulle Dosi Giornaliere Raccomandate di vitamina D3 in base all'età, in condizioni di salute normali. Ha suggerito un dosaggio stimato di 600 UI al giorno per le persone di età compresa tra 1 anno e 70 anni, mentre per le persone di età superiore a 70 anni si raccomanda un dosaggio stimato di 800 UI.

Fonti di vitamina D3

La fonte migliore per ottenere la vitamina D3 è l'esposizione alla luce solare. L'altra fonte importante di vitamina D3 è che è naturalmente presente in alcuni alimenti, oltre ad essere aggiunta in molti prodotti alimentari come integratore, inoltre sul mercato sono presenti integratori alimentari di vitamina D3 sotto forma di capsule, compresse e gomme da masticare.

Le fonti alimentari di vitamina D3 includono:

  • Tuorlo d'uovo
  • Fegato di manzo
  • Olio di fegato di merluzzo
  • Prodotti lattiero-caseari
  • Cereali fortificati
  • Sardine
  • Salmone
  • Tonno
  • Pesce spada
  • Succo d'arancia fortificato

Conclusione

Le informazioni di cui sopra spiegano chiaramente il ruolo e gli effetti della vitamina D sulla prevenzione dell'invecchiamento. Non ci sono dubbi sul fatto che alti livelli di vitamina D3 favoriscono la riparazione e la crescita cellulare, aumentando così la longevità e promuovendo un invecchiamento sano. Inoltre, previene l'insorgere di malattie legate all'età e di altri eventi dannosi che riducono la qualità della vita.