Zucchero e invecchiamento - sfatare i miti

Il corpo umano ha bisogno di zuccheri per funzionare e far funzionare il metabolismo. Ma qual è il legame tra zucchero e invecchiamento? Lo zucchero, anche se ha un sapore delizioso e, se consumato troppo liberamente, è terribile per la nostra salute. Insieme all'esposizione nociva al sole, gli "AGE" sono una delle principali cause di invecchiamento dell'organismo. I prodotti finali della glicazione avanzata (AGE) si formano quando le proteine o i grassi si combinano con lo zucchero. Ecco 7 motivi per cui lo zucchero fa male all'organismo:

Zucchero e invecchiamento, perché lo zucchero fa male al corpo? Sfatare i miti.

1. Lo zucchero provoca infiammazione

Un consumo eccessivo di zuccheri aggiunti può far salire la pressione sanguigna e aumentare l'infiammazione cronica, che sono le vie patologiche per le malattie cardiache. Questi sono i risultati dell'assunzione di zucchero aggiunto. Il consumo eccessivo di zucchero, soprattutto attraverso il consumo di bevande zuccherate, contribuisce anche all'aumento di peso. Lo fa inducendo l'organismo a disattivare il sistema di controllo dell'appetito. Questo perché le calorie dei liquidi non sono soddisfacenti come quelle dei cibi solidi. Per questo motivo, quando si consumano bevande zuccherate è più facile aggiungere altre calorie alla propria dieta

Per ridurre l'effetto dello zucchero sulla pressione sanguigna, è necessario integrare il proprio corpo con la quercetina di Purovitalis. La quercetina può aiutare a combattere le infiammazioni e a eliminare in modo mirato le cellule zombie. Questo integratore può contribuire a rafforzare il sistema immunitario per mantenere una salute ottimale, abbassando la pressione sanguigna e migliorando la salute cardiovascolare complessiva.

2. Lo zucchero influisce negativamente sul cervello

Lo zucchero agisce riducendo la produzione di una sostanza chimica cerebrale nota come BDNF. Il BDNF, o fattore neurotrofico di derivazione cerebrale, aumenta la capacità di memoria. Permette di formare nuovi ricordi o addirittura di imparare cose nuove. Bassi livelli di questo fattore chimico contribuiscono alla resistenza all'insulina, causa del diabete

La ricerca ha anche trovato un collegamento tra un basso livello di BDNF e il morbo di Alzheimer, la depressione e persino la demenza. Un altro studio interessante ha scoperto che lo zucchero ha una struttura chimica simile a quella della cocaina! Lo zucchero quindi non solo altera il sistema di ricompensa cerebrale come la dopamina e gli oppiacei. Provoca anche dipendenza a causa dell'aumento di queste vie. Di conseguenza, i tossicodipendenti e i tossicodipendenti hanno sintomi di astinenza simili.

3. Lo zucchero aumenta l'invecchiamento della pelle

Le rughe sono un segno naturale dell'invecchiamento. Prima o poi compaiono, indipendentemente dalle condizioni di salute. Tuttavia, scelte alimentari sbagliate, tra cui l'eccesso di zucchero, possono peggiorare le rughe e accelerare l'invecchiamento della pelle. I prodotti finali della glicazione avanzata (AGE) svolgono un ruolo fondamentale nell'invecchiamento della pelle. Si tratta di composti che si formano quando lo zucchero si lega alle proteine dell'organismo. Gli AGE danneggiano anche il collagene e l'elastina. Le proteine di collagene ed elastina danneggiate fanno sì che la pelle perda tonicità e si afflosci.

Una dieta ricca di carboidrati raffinati e di zucchero porta alla produzione di questi composti che causano un invecchiamento precoce della pelle. Uno studio ha rilevato che le donne che seguono una dieta ad alto contenuto di proteine e a basso contenuto di carboidrati presentano più rughe di quelle che seguono una dieta a basso contenuto di carboidrati. È possibile ridurre questi livelli controllando l'assunzione di zucchero.

4. Lo zucchero sopprime i globuli bianchi

I globuli bianchi proteggono il corpo umano dalle infezioni. La mancanza di globuli bianchi nell'organismo provoca infiammazioni, spesso causa di acne. L'infiammazione provoca anche la produzione di cortisolo, un ormone dello stress. Il cortisolo è anche associato a un'eccessiva secrezione di olio (sebo), che rende la pelle grassa.

L'integrazione con potenti antiossidanti come il Resveratrolo di Purovitalis può inibire gli organi di stress ossidativo dei tessuti corporei causati dall'infiammazione. Il resveratrolo agisce assorbendo le cellule endoteliali che rivestono i vasi sanguigni al momento dell'ingresso nel flusso sanguigno, dove funge da prima linea di protezione della parete vascolare. Combatte i radicali liberi e protegge l'organismo dai sintomi legati all'età. Oltre alla sua funzione antiossidante, il resveratrolo è anche coinvolto nel mantenimento della salute cardiovascolare, riducendo l'infiammazione e abbassando la pressione sanguigna complessiva.

5. L'eccesso di zucchero causa l'aumento di peso

Lo zucchero altera gli ormoni del corpo e, in particolare, l'ormone leptina. Questo ormone specifico indica al corpo che si è mangiato abbastanza. Prolunga la sensazione di sazietà. Se la leptina non risponde, si può mangiare più del necessario, con conseguente aumento di peso. Questo è il motivo per cui a volte si può esagerare con gli alimenti zuccherati, come il dessert. Non sarebbe lo stesso per lo stesso cibo non zuccherato. Lo zucchero può persino influenzare i neuroni inibitori del processo decisionale, della gratificazione ritardata e del controllo degli impulsi.

6. Lo zucchero aumenta l'invecchiamento cellulare

I telomeri sono strutture che si trovano alla fine dei cromosomi. I cromosomi contengono alcune o tutte le informazioni genetiche. I telomeri fungono da tappi protettivi che impediscono ai cromosomi di deteriorarsi o fondersi tra loro. Con l'avanzare dell'età, i telomeri si accorciano naturalmente, causando l'invecchiamento e il malfunzionamento delle cellule. L'accorciamento dei telomeri è una parte normale dell'invecchiamento. Tuttavia, scelte di vita non salutari possono accelerare il processo. Un esempio è il consumo elevato di zucchero.

Unostudio condotto su 5.309 adulti ha dimostrato che il consumo regolare di bevande zuccherate è associato a una minore lunghezza dei telomeri e quindi a un invecchiamento cellulare precoce. Infatti, ogni porzione giornaliera di 590 ml di bibite zuccherate equivaleva a 4,6 anni di invecchiamento in più!

7. Lo zucchero porta al diabete

Il diabete colpisce oltre 60 milioni di persone in Europa ed è la settima causa di morte. Secondo il National Diabetes Education Program, la possibilità di avere un attacco cardiaco raddoppia se si soffre di diabete. il 68% odei diabetici muore effettivamente per malattie cardiache o ictus. La buona notizia è che una buona gestione del diabete può ridurre il rischio di complicazioni.

Capire lo zucchero e l'invecchiamento:

Lo zucchero e l'invecchiamento hanno una correlazione diretta ed è per questo che diventa essenziale monitorare l'assunzione di zucchero. È possibile ridurre il consumo di zuccheri in eccesso osservando ciò che si mangia. Ecco alcuni consigli che vi aiuteranno a ridurre gli effetti nocivi legati allo zucchero e all'invecchiamento.

  1. Evitare i carboidrati semplici: I carboidrati semplici vengono rapidamente scomposti in glucosio e causano picchi di insulina. Alcuni esempi sono le caramelle, i gelati, le bibite gassate, ecc.
  2. Evitare i succhi di frutta: Sebbene possano contenere vitamine, i succhi di frutta sono costituiti da fruttosio puro. Senza le fibre aggiunte dalla frutta, i succhi di frutta rallentano il rilascio di zucchero nel sangue e nel fegato.
  3. Puntate sui carboidrati complessi: I carboidrati complessi scompongono il glucosio a un ritmo più lento. Questo riduce le possibilità di un picco insulinico. Tra gli alimenti con carboidrati complessi ci sono i cibi ricchi di fibre, quelli a basso contenuto glicemico come le noci e i cereali integrali, e gli antiossidanti come le bacche per una pelle sana e luminosa. Mangiate la frutta intera per estrarre il massimo di fibre, vitamine e minerali.
  4. Considerare l'integrazione: Come è evidente dai motivi sopra elencati per cui lo zucchero fa male al corpo, lo zucchero scatena l'infiammazione in tutto il corpo. È uno dei fattori principali di molte malattie croniche legate all'invecchiamento. Tuttavia, con le buone abitudini, tra cui la moderazione regolare degli zuccheri, l'esercizio fisico e una saggia integrazione, si può prevenire e rallentare il deterioramento dello zucchero e l'invecchiamento. Se è necessario aumentare i livelli di energia, è bene optare per opzioni salutari e ricorrere agli integratori invece che alle bevande zuccherate. L'NMN aumenta il NAD, che ci dà energia senza problemi di insulina. Con Purovitalis Patended Liposomal NMN si può aumentare l'energia cellulare e migliorare la capacità di protezione dell'organismo

Ora conoscete la relazione negativa tra zucchero e invecchiamento e sapete cosa usare come combustibile positivo per frenarla e prosperare nel corso della vita.