NMN e cancro: sfatare i miti

L'NMN provoca davvero il cancro?

La teoria parte da uno studio condotto presso l'Università di Washington su cellule di cancro al cervello (glioblastoma). Durante lo studio, i ricercatori hanno inibito gli enzimi che producono NAD+ per vedere il risultato della deplezione di NAD+ nelle cellule tumorali. Le cellule hanno smesso di crescere. Ciò dimostra che le cellule tumorali hanno bisogno di NAD+ per sopravvivere. Inoltre, dimostra che l'impoverimento dei livelli di NAD+ interrompe la crescita delle cellule tumorali e le rende più sensibili alla chemioterapia.

NMN e cancro: sfatare i miti

Un'interpretazione errata

Ma lo studio è stato interpretato in modo errato quando ha ipotizzato che il concetto si applicasse nella direzione opposta per associazione senza testarlo. È stato diffuso un comunicato stampa in cui si affermava che l'aumento dei livelli di NAD+ avrebbe aumentato la crescita delle cellule tumorali. Il che non è stato testato e si è basato solo sulla teoria opposta dello studio (l'effetto della deplezione).

La vera interpretazione

Il campo di applicazione dello studio discute solo una direzione dell'attività del NAD+, ovvero il lato della deplezione. Le cellule tumorali (simili alle cellule normali) sono colpite dalla deplezione di NAD+. Ma concludere la direzione opposta senza test, manca di prove scientifiche.

I fatti su NMN e cancro

L'NMN aumenta lo sviluppo del cancro?

Teoricamente, se una persona ha già un cancro attivo, l'NMN potrebbe accelerare la crescita del cancro, proprio come molti altri componenti vitali per il funzionamento delle cellule. Gli elementi nutrizionali e gli enzimi necessari per la crescita delle cellule sane normali avranno gli stessi effetti sulla crescita delle cellule cancerose affamate.

L'uso di NMN può migliorare le immunoterapie

È stato dimostrato che l'NMN migliora l'efficacia delle immunoterapie contro il cancro. I ricercatori suggeriscono che l'aumento dei livelli cellulari di NAD+ con l'NMN può potenziare gli effetti delle terapie che rafforzano il sistema immunitario e che mirano a inibire la funzione di PD-L1.

La NMN riduce la possibilità di ammalarsi di cancro

L'NMN riduce il rischio di sviluppare il cancro riducendo le mutazioni del DNA cellulare. Diversi studi hanno dimostrato che l'integrazione con NMN può ridurre significativamente le mutazioni del DNA nei fibroblasti umani.

Conclusioni

Non ci sono prove che l'NMN acceleri la diffusione del cancro. È molto probabile che l'NMN possa ridurre il rischio di ammalarsi di cancro, ad esempio riducendo il numero di mutazioni del DNA o migliorando la capacità delle cellule immunitarie di individuare e uccidere le cellule cancerose.

Alcune ricerche dimostrano che l'NMN può accelerare la crescita di tumori già presenti, mentre altre ricerche dimostrano che l'NMN non causa la crescita del cancro.

La prevenzione del cancro è l'obiettivo principale se si vuole vivere una vita lunga e sana. In questo caso, è possibile che l'NMN sia una promettente molecola candidata.